I nonni quando muoiono si trasformano nella cosa che amavano di più! E’ così, per Tonina: “ e la nonna cosa sarà diventata allora?”
Tonina è felice quando sta con il nonno perché le prepara lo zabaione e
ci mette sempre un goccetto di vino; perché passano tanto tempo insieme al fresco sotto i rami dell’albero che nonno Ottaviano coltiva con amore da quando era ragazzo.
Peccato che i nonni poi invecchino di più!
Peccato che alcuni di loro debbano finire in quei posti tutti bianchi dove pure le infermiere sembrano trasparenti.
A Tonina allora non resta che proteggere e continuare ad innaffiare la campagna del nonno, perché anche se ancora non lo sa…più profonde sono le radici, più l’albero cresce rigoglioso.

Adattamento testi Laura Margherita Di Marco
Regia Compagnia dei Merli Bianchi
Durata 55 min
Età consigliata dai 6 ai 10 anni e pubblico misto